Come ho imparato a cucire

cominciare a cucire

Mia nonna cuciva e ha 4 figlie, di cui solo una sa cucire.

Mia madre sa cucire e ha 4 figlie, di cui solo una sa cucire.

Destino? Forse.

In ogni modo la passione per stoffe e filati è stata tramandata a me e cosa fare se non sfruttarla e sperare di poterla tramandare a mia volta?

Da piccola il mio gioco preferito era vestire le barbie con abiti fatti da me, sotto la guida di mia madre che mi aveva regalato anche una macchina da cucire piccolina, proprio su misura per me!

(avevo anche un giornale di burda con i cartamodelli per le bambole, che ho ritrovato nel mio solaio un po di tempo fà).

Ad un certo punto, una turba adolescenziale si è insinuata nella mia mente, portandomi a considerare il cucito un’attività da vecchietta o comunque non adatta ad una ragazza del 2000.

Questa fase l’ho superata per un motivo assai pratico e poco sentimentale: farsi un vestito da sè cosa meno che comprarlo!!!

Accanto agli impegni scolastici, infatti, facevo qualche lavoretto che purtroppo non mi consentiva di comprarmi tutti i vestiti che sognavo, allora ripresi in mano ago e filo mi sono data da fare (con risultati inizialmente pessimi!!).

Piano piano la mia “anima sartoriale” è tornata a farmi compagnia, e da li non mi ha più lasciata.

Durante l’università ho deciso di aumentare le mie capacità. Ho così cominciato a frequentare il corso da modellista di “Le grand chic”, che mi ha permesso di apprendere le tecniche per realizzare modelli su misura.

Insieme alla laurea è arrivato anche uno dei regali a cui tengo di più: una macchina da cucire Pfaff Paspartout, a cui in seguito ho abbinato una tagli cuci Juki, che non lascio mai riposare per troppo tempo!

E voi come avete scoperto questo fantastico mondo?

L’avete ereditato o è nato da voi? Lasciatemi le vostre esperienze nei commenti, sono curiosa 🙂

 

Monica Giovanardi

Affetta da una rara specie di "creativite acuta" porto avanti con fierezza l'idea che il taglio e il cucito non siano attività da nonnina. Dedico questo blog a chi non vuole solo seguire la moda, ma vuole anche crearla!

2 thoughts on “Come ho imparato a cucire

  1. cecilia says:

    Ciao!
    Mi piace leggere queste storie.

    A casa mia, invece, nessuno sa cucire: mia madre sa a malapena attaccare un bottone e la nonna preferiva il ricamo (arte in cui era un fenomeno)… La macchina da cucire la utilizzava perlopiù per fare orli e altri piccoli lavoretti.
    Non so perchè io, invece, ero così affascinata dalla sartoria, ma ricordo che già a 7-8 anni mi avevano regalato un libricino con i modelli per la barbie (che chissà dove è finito).
    Ho davvero iniziato a cucire solo 3 anni fa, con un corso di taglio e cucito e non ho più smesso!

    • Monica Giovanardi says:

      Ciao Cecilia!
      Sono contenta che ti sia piaciuto questo articolo! Si, diciamo che io ho avuto vita molto facile visto che la maggior parte delle cose che ho imparato me le le ha insegnate mia madre 🙂 Io apprezzo veramente chi riesce a imparare come hai fatto te senza “appoggi” in famiglia!
      Grazie per aver condiviso la tua storia con me e buon lavoro!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *