Come rammendare uno strappo nei jeans senza toppa

Come-rammendare-uno-strappo-nei-jeans

I vostri jeans preferiti si sono strappati?

L’idea di buttarli non ti va giù, ma le toppe proprio non ti piacciono?

Non disperare, oggi ti insegno come rammendare uno strappo nei jeans senza bisogno di toppe!

Io personalmente adoro i jeans strappati, il mio armadio ne custodisce gelosamente vari esemplari.

Capita spesso, però, che indossando i jeans, magari di fretta, un piede si infili esattamente dentro lo strappo e prima di accorgercene abbiamo fatto il danno: da “strappetto di bellezza” a strappo da “pantalone sgualcito” il passo è veramente breve.

Come fare dunque? Esiste un’alternativa alla toppa?

Certo che esiste e in questo articolo vi spiegherò come fare a ripristinare lo “strappetto di bellezza”

Materiale occorrente per rammendare uno strappo:

  • Filo da imbastire o filo normale dello stesso colore dei fili strappati del jeans
  • Ago
  • Forbici

procedimento:

Il jeans incriminato nel mio caso presentava questa tipologia di strappo:

come-riparare-uno-strappo-nei-jeans-1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di conseguenza ho preso la decisione di simulare i fili che si sono strappati nella parte centrale e chiudere lo strappo verticale che si è formato sotto.

Per simulare i fili strappati e quindi ripristinare la versione originale del jeans si può utilizzare il filo da imbastire, che come spessore e ruvidezza richiama quello del filo originale.

In questo caso, però, il filo originale è bianco, mentre il filo da imbastire è solitamente color panna. Per questo motivo ho optato per un normale filo della stessa tonalità di quello originale.

Il procedimento è molto semplice: tenendo tirato il jeans andiamo a fare delle cuciture che vadano a sostituire i fili strappati.

È bene avere l’accortezza di passare con l’ago il più vicino possibile ai bordi, in modo da nascondere le cuciture e far sembrare il tutto più naturale possibile.

Vi lascio qualche foto in modo che possiate vedere i passaggi

come-riparare-uno-strappo-nei-jeans-2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

come-riparare-uno-strappo-nei-jeans-3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

come-riparare-uno-strappo-nei-jeans-4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

come-riparare-uno-strappo-nei-jeans-5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

come-riparare-uno-strappo-nei-jeans-6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Infine ho chiuso lo strappo verticale (che non era previsto nel modello originale del jeans) con dei punti nascosti. Questi punti li ho realizzati mettendo il jeans al rovescio, in questo modo le cuciture rimangono dietro ai fili scuciti e quindi al dritto non si notano.

E con questo è tutto, ma come sempre se avete dubbi o suggerimenti vi aspetto nei commenti 🙂

Monica Giovanardi

Affetta da una rara specie di "creativite acuta" porto avanti con fierezza l'idea che il taglio e il cucito non siano attività da nonnina. Dedico questo blog a chi non vuole solo seguire la moda, ma vuole anche crearla!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *